BIOGRAFIA: NON ARTISTA, MA DEDICATA ALL'ARTE

Carla Panicali

 

Carla Panicali, è una persona che è riuscita a gestire con successo, nel corso di una vita tutta dedicata all'arte, più di quattro gallerie d'arte contemporanea, come il SEGNO, la MARLBOROUGH , L'ISOLA a Roma , PANICALI FINE ART  e ART FOR ARCHITECTURE di NY.

Figlia dell'ingegnere Carlo Panicali di Montalto , nel 1945 arriva a Torino, sposa diciottenne di Silvio Rava , e li nascono i due figli ,Corrado e Alberto.

Frequenta la Torino "bene", ma affascinata dal mondo dell'arte conosce artisti come Spazzapan e Moreni ; capisce che vendere opere d'arte e imparare il mestiere è un modo per conquistare la libertà. Si separa nel 1956 e lascia Torino.

Inizia a lavorare a Roma e, con Vivi Caruso  apre la "HOME" centro di design ,collaborando con architetti e designers ( Albini, Gardella ,Sarfatti ) a Milano , ( Campo e Graffi ) a Roma, diventandone amica.

Quando apre nel 1957 la prima galleria grafica italiana "IL SEGNO" , con Bruno Herlizka, rappresenta  Picasso , Mirò , Chagall in esclusiva per l'Italia , e fa  belle mostre internazionali tra le quali  Mirò ,Album "13" Dubuffet ,"Costellaction" di Mirò Chagall 1911-1914,

in un epoca in cui in Italia , erano rari anche i libri sui maestri del secolo.

Nel 1962 , apre in società con Frank Loyd, della galleria Malborough di Londra , e Bruno Herlitzka   la Galleria Marlborough di Roma che è stata per vent'anni legata al circuito internazionale con NY, ZURIGO e altri rappresentando  i migliori artisti italiani e stranieri : Burri , Fontana , Colla ,D'Orazio , i due Pomodoro , Picasso , Moore , Schwitters , Rothko , Motherwell , e tanti altri maestri storici e maestri contemporanei,come David Smith .

Nel 1980 a causa del processo, perso a NY da Frank Loyd contro l'artista Mark Rothko , amico personale di Carla Panicali , termina la collaborazione con la Marlborough, e chiude la sede di Roma.

Poco dopo negli stessi locali , riapre l'ISOLA con Burri ,che fa una scultura grande come la galleria ,poi seguono tanti artisti giovani italiani come Accardi Pistoletto Boetti ecc , e stranieri come David Klamen , scoperto a Chicago  che fa due mostre e vende tutti i suoi quadri.

L'attività dell'Isola continuerà a Roma fino al 2000, quando Corrado Rava la trasferisce a Trento, mentre Carla apre a NY PANICALI FINE ART e poi ART FOR ARCHITECTURE totalmente dedita alla scultura.

Sposa nel 1972 a  Nassau nelle Bahamas il pittore Carlo Battaglia con cui viveva già dal 1962

Prima sulla Cassia  poi in Piazza Capranica e poi nell'attico di Palazzo Cenci , a piazza delle cinque Scole. La loro casa è pubblicata su quasi tutte le riviste di arredamento e architettura come esempio di buon gusto e raffinatezza

Nella loro casa di Roma sono passati artisti poeti, scrittori , amici , ma tutti appassionati d'arte.

Carlo Battaglia era un uomo di grande cultura oltre che di lettere ed è forse stato , senza cercare di influenzare le sue scelte , quello che le ha insegnato a guardare quadri e sculture come li vede un artista , e non come un mercante: a riconoscerne la qualità insomma , senza farsi influenzare dal nome o dal prezzo; per questo Carla Panicali  è sempre stata e rimane ancora oggi un mercante così anomalo.